venerdì 12 febbraio 2016

La storia...finita! Prodotti terminati del periodo - II parte, make up


Andiamo avanti con la seconda parte dei prodotti terminati di questo periodo, che in questo caso sono tutti di make up.
Come si intuisce dalla foto sono pochi pochi ma ce li ho da talmente tanto tempo che ancora un po' e facevano la muffa!!!



BAREMINERALS - FONDOTINTA MINERALE ORIGINAL


Qualche tempo fa ho acquistato il kit di prova della bareMinerals che conteneva delle mini-taglie di: fondotinta minerale matte, correttore minerale, cipria mineral veil e, oltre ad un pennello kabuki da viaggio, appunto questo fondotinta minerale versione Original.
Cercherò per quanto possibile di non dilungarmi troppo su questo prodotto anche se mi sarebbe piaciuto dedicare a lui ed a tutto il kit un post apposito, ormai però non ho più né scatola né le altre jar vuote.
In breve quindi vi dirò che ho letteralmente adorato tutto quello che era contenuto nel cofanetto ma su questo fondotinta in particolare ho alcune considerazioni da fare. Soprattutto non mi è stato molto chiaro il significato del termine "original" in riferimento al finish, o meglio non mi trovo affatto d'accordo con la descrizione che la bareMinerals ne fa. Secondo i loro scopi questo fondotinta dovrebbe essere leggerissimo e dall'effetto finale naturale con coprenza modulabile, io posso essere d'accordo con l'ultima affermazione ed in parte con la prima, assolutamente in disaccordo invece sul finish. 
Iniziamo dalla coprenza: è vero, è modulabile, si può iniziare con appena un velo per regalarci un bel colorito fino ad ottenere una discreta coprenza ma secondo me non si arriva mai ad avere un risultato impeccabile, qualche segno si noterà sempre a meno di non utilizzare un ottimo correttore, meglio se minerale per evitare pastrocchi.
Sensazione sulla pelle: ammetto di aver utilizzato solamente fondotinta minerali di questo marchio quindi non posso fare dei paragoni. Mi sento di dire che è abbastanza leggero, certo però la percezione di indossarlo si ha, io lo sentivo più di altri fondi liquidi leggeri ad esempio (lo stesso vale per la versione matte).
Finish: e qui sarebbe da rivedere il concetto che alcuni danno al termine "naturale", senza mettere in dubbio che forse sono proprio io ad essermi fatta un'idea sbagliata sull'argomento.
Io ho adorato in modo appassionato questo fondotinta proprio per il particolare finish che è senza dubbio satinato e luminoso, ora se per naturale si intende "pelle luminosa"  posso capire ma io non ho mai visto nessuno con una pelle che irradia luce come quella che lascia il bareMinerals "Original"(a meno che non sia un vampiro di Twilight esposto ai raggi del sole).
Dettaglio secondo me da tenere presente al momento dell'acquisto perché poi si sa, sotto i fanali delle profumerie non si capisce mai bene che cosa si sta swatchando sulla mano, credetemi questo è proprio al limite del "glow", per lo meno sulla mia pelle risulta tale.
Il colore contenuto nel cofanetto da me scelto era "N-20, medium beige", perfetto per me avendolo preso in estate, per l'inverno era di uno o due toni troppo scuro.
Come dicevo l'ho utilizzato solo durante l'estate ed è stato Amore, specie per le uscite serali, sulla pelle già abbronzata era fantastico, l'aspetto era proprio radioso senza però risultare volgare o esagerato (sempre che apprezziate l'uso dell'illuminante). 
Avrei qualche dubbio sull'utilizzo da parte di chi si trova la pelle grassa perché, se da una parte il minerale è ottimo dato il suo potere normalizzante, dall'altra essendo così satinato potrebbe accentuare la lucidità, io ho la pelle mista e non ho avuto alcun problema, nemmeno sui pori dilatati. 
Come ultima considerazione aggiungo che, sia grazie a questo che al fondo matte contenuto nella trousse, ho visto un miglioramento della mia pelle notevole (sono stati i due fondotinta che ho usato durante il passaggio ai cosmetici "eco-bio").
Se lo ricomprerei? Non posso che onestamente dirvi che non l'ho fatto, ho acquistato la full-size della versione matte ma non di questo pur avendolo amato molto molto di più, perché?!? Per il prezzo! Non è a parer mio un fondotinta da usare tutti i giorni, il fondo minerale io lo uso solo d'estate e quando ho dovuto scegliere quale acquistare ho preferito l'altro perché sapevo che avrei potuto utilizzarlo in qualsiasi occasione, se avessi optato per l'Original sarebbe stato più uno sfizio che una necessità, diciamo che potendoselo permettere ne consiglio vivamente l'acquisto

NOTA: è importante però che voi sappiate che il fondo minerale Original contiene bismuto, potenziale allergizzante, inoltre io l'ho trovato piuttosto disseccante che se in caso di pelle mista può aiutare, non lo vedo assolutamente adatto per una pelle secca.

RIMMEL LONDON - WAKE ME UP FONDOTINTA ILLUMINANTE


Passiamo dal sacro al profano con un altro fondotinta ma stavolta a formulazione siliconica.
Ce l'ho da parecchio tempo, prima della conversione all'eco-bio e prima della scoperta dell'allergia al nichel.
Me lo sono trovato sul groppone per un po' di anni e pochi giorni fa, dal momento che sono nel periodo di ricerca di un nuovo fondotinta, ho deciso di riesumarlo per capire se potesse andarmi ancora bene un prodotto del genere.......bene, era meglio se quel giorno mi ero messa le mani in tasca (per non dire altro...). Tempo un paio di giorni e mi sono trovata con un bello sfogo (leggero fortunatamente) sul mento.
Credo che la colpa sia proprio della mia allergia alla quale devo aggiungere il fatto che si tratta pur sempre di un cosmetico aperto ormai da qualche anno. Come potete vedere dalla foto non ho rimpianti dato che lo butto quasi completamente finito.
Fatte queste dovute precisazioni passo a recensirlo brevemente.
L'ho acquistato dopo aver provato un campioncino (benedetti campioncini, ne elargissero un po' di più che poi di solito io compro quello che provo!!!!!!) ed essermene innamorata. Credo sia stato uno dei primi fondotinta di fascia media dall'effetto illuminante perché ricordo che ne facevano una gran pubblicità.
Il colore 303-true nude si sposava a meraviglia con il mio incarnato e lo esaltava dando questo effetto pelle-sana e luminosa (ma non come il precedente, qui il risultato è decisamente più discreto), coprenza ottima anche se non da occasioni speciali, la durata era buona e forse tendeva a lucidarsi un pochino dopo qualche ora ma niente di eclatante. C'è da dire però che quando l'ho utilizzato ero abituata ai fondi siliconici e non avevo una pelle bellissima (non che lo sia adesso ma è notevolmente migliorata), con l'ultima applicazione, complice anche il fatto che probabilmente è scaduto, ho trovato la consistenza fastidiosa (troppo cremoso e "appiccicoso"), il colore terribilmente troppo scuro ed il risultato finale "unticcio" infatti ho dovuto passare la cipria sopra per tamponare, tralasciando che dopo poco ho dovuto lavarmi la faccia perché mi ha irritato gli occhi ma questo è un problema mio (che può esservi utile se siete soggetti allergici), l'ho trovato terribile! Ripeto però che il tutto può essere dovuto alla scadenza ormai superata.

Dopo l'acquisto mi era piaciuto moltissimo ma è chiaro che adesso non lo ricomprerei!

ALVERDE NATURKOSMETIC - KOMPAKT MAKE-UP (FONDOTINTA COMPATTO IN CREMA)

Ci sono cascata di nuovo...faccio penitenza....
Altro prodotto non terminato ma scaduto (è proprio un vizio allora!) però in questo caso ho una buona scusa, anzi due: 1. il prodotto è scaduto 6 mesi dopo l'acquisto ed io non uso un fondotinta così in fretta (tra l'altro non me ne ero accorta ed ho continuato ad usarlo altri 6 mesi dopo la scadenza...); 2. il colore era troppo chiaro per me e la causa dell'errore è da imputarsi al fatto che al Dm non avevano i tester di questi fondotinta, sono dovuta andare alla cieca...
Qui sarò velocissima perché la review sul blog c'è già (qui) e non mi ripeterò, dico solo che mi è dispiaciuto un sacco non averlo potuto finire perché mi piaceva moltissimo, penso sia il fondotinta Alverde che più ho adorato e sarei riuscita anche a terminarlo nonostante la colorazione sbagliata mischiandolo con fondi in crema più scuri. Peccato.
Lo ricomprerei? Sììììììììì! Se solo lo trovassi! Ho fatto il solco sulla strada che mi porta al Dm più vicino proprio per lui ma hanno solo il 010 Light-beige che è proprio quello che ho già, sono certa che trovando un tono più scuro ed accertandomi che la data di scadenza sia più lontana possibile, riuscirei a finirlo senza problemi (su questo comunque ho fatto il buco nella cialda eh!).

SEPHORA - TUBO DI LUCIDALABBRA


Ero convinta che questo tubo di gloss fosse stato pensato solo come omaggio per i titolari della tessera di Sephora, invece ho visto che viene venduto ma in una versione più grande da 6 colori invece di 4.
Io l'ho ricevuto due anni fa per il compleanno (come si deduce dalla scritta sulla scatolina...) e l'ho finito in questi giorni, non perché la quantità di prodotto contenuto fosse molta ma perché sono restia ad utilizzare il lucidalabbra, gli preferisco senz'altro il rossetto che per me deve essere molto pigmentato e opaco, al massimo satinato, quindi siamo lontani dalla mia tipologia di cosmetico per le labbra preferito.
In realtà negli ultimi mesi mi sono data un gran daffare per cercare di finire i 4 gloss e vi dirò che alla fine mi ci sono abituata e mi sono piaciuti proprio tanto!
i colori che vedete sono sicuramente fuorvianti, sulle labbra la differenza tra l'uno e l'altro è minima, appena un po' più rosati il primo ed il secondo, leggermente più sui toni naturali gli ultimi due. Il  primo ed il terzo colore visti dal tubo presentano dei microglitter che spariscono completamente una volta stesi.
Il risultato sulle labbra è piacevole e naturalissimo, bello con un trucco occhi intenso e sopra una matita labbra nude o rosa tenue, le mucose appaiono più rimpolpate e voluttuose senza risultare minimamente volgari, ho gradito particolarmente il sapore dolce (sembra proprio caramello). E' chiaro che, come ogni lucidalabbra che si rispetti, la durata è ridicola tuttavia ho notato che una volta svanito il lucido sulle labbra resta quel velo di colore (minimo) che non le fa tornare ad essere cianotiche (che è il colore della mia bocca al naturale...).
Vi dirò che l'ho preferito a molti altri gloss provati anche high-cost (ne ricordo uno di Lancome dal sapore così amaro da far passare la voglia di usarlo!), potrei anche ricomprarlo approfittando degli sconti.

BOTTEGA VERDE - SMALTO INDURENTE


Credo proprio che questo sia il cosmetico più vecchio tra tutti quelli che vi ho mostrato oggi, non ho nemmeno memoria di averlo acquistato, chissà a quale epoca risale....!
Come si può notare dalla foto è proprio finito perché quella parte che rimane, pur essendo ancora liquida, è impossibile da prelevare, inoltre quel colore blu che ha assunto non mi entusiasma (mai visto uno smalto cambiare colore, ma che gli è successo?!?), ad ogni modo sono contenta di averlo potuto utilizzare fino a che ho potuto. Non ne ricordo grandi pregi, d'altra parte devo ancora trovare una base che mi faccia fare i salti di gioia, applicandolo sull'unghia la rendeva lucida, nascondeva le striature che sono caratteristiche della superficie (credo siano sintomo di secchezza dell'unghia) e ne migliorava l'aspetto estetico ma una volta rimosso tutto tornava come prima, quindi non è certamente uno smalto curativo. 
Questa identica versione non esiste più da Bottega Verde ma credo sia paragonale allo "Smalto base rinforzante" anche se immagino non sia proprio la stessa cosa. Non è stata una base malvagia e vi dirò che, sempre approfittando degli sconti, potrei decidere di provarne una di quelle nuove (nuove per me, s'intende), mi ispirano tutte parecchio e sarei indecisa su quale scegliere, forse la base indurente con Alga rossa oppure quella levigante con Perla e Calcio, penso proprio che appena avrò terminato le altre basi in mio possesso (nessuna mi ha fatto impazzire), potrei approfittare di qualche cartolina e acquistare una di quelle citate.

Ce l'ho fatta, adesso posso finalmente buttare tutti questi contenitori che riempivano inutilmente il mio beauty! Grazie a chi è arrivato fino a qui e...alla prossima!!!!!!