giovedì 17 dicembre 2015

Spacchettamento Aroma-zone


E' arrivatoooo!!!! Il mio pacco Aroma-zone è arrivato! E prima del previsto, sono troppo contenta! Voi non mi crederete ma vi assicuro che erano mesi che mettevo e toglievo roba dal carrello virtuale sul sito, non riuscivo a decidermi su cosa prendere, alcune cose mi parevano indispensabili poi invece mi rendevo conto che potevo pure farne a meno o addirittura che non sarebbero state adatte a ciò che avrei voluto farci, insomma, metti e togli alla fine ce l'ho fatta ed ecco qui il contenuto tanto atteso del mio pacco.
E' obbligatorio premettere che non ho nessun contratto con questa azienda, quindi tutto quello che sto per dirvi è ciò che penso realmente di loro.

Per chi non sapesse cosa sia Aroma-zone (anche se dubito fortemente che qualcuno non ne abbia mai sentito parlare) vi dico che si tratta di un negozio sia virtuale che fisico francese (sul sito trovate l'indirizzo del negozio di Parigi, nel caso vogliate farci un giretto), qui si possono trovare tutte le materie prime che ci vengono in mente per il fai da te in campo cosmetico, materie prime naturali però e non di origine sintetica (ad esempio se avete intenzione di acquistare del carbomer qui non lo troverete). E' uno dei siti più riforniti di oli vegetali, oli essenziali, burri e idrolati, ha una vasta scelta di fragranze e aromi (anche alimentari), cere anche di tipo floreale (gelsomino, tuberosa, mimosa, ecc.), attivi di ogni tipo, estratti vegetali, ci si trova veramente di tutto, soprattutto cosine sfiziose. Non manca l'essenziale: tensioattivi, emulsionanti, gelificanti, materiale per produrre saponi e candele, ecc.
Per chi invece non fosse interessato a farsi i cosmetici da solo si possono trovare anche idee per fare dei regali o prodotti già finiti come creme viso, detergenti, saponi ecc.
Nel mondo dello "spignatto" (ovvero dell'autoproduzione cosmetica), Aroma-zone è ritenuto un fornitore per "pivellini" e non riscontra enorme successo da chi è piuttosto esperto perché i prezzi non sono tra i più economici ma anche perché alcuni ingredienti non sono di primissima qualità (ad es. la vitamina E, notoriamente allungata con olio di girasole e non pura), io onestamente, non avendo bisogno di grossi quantitativi di materiale non trovo grandi differenze tra questo sito e qualunque altro, anzi su quello che interessa a me lo trovo addirittura più economico soprattutto visto che la soglia per la spedizione gratuita è una delle più basse in circolazione: 49€! (spendendo di meno si pagano 7,90, cifra assolutamente in linea con gli altri siti).
Questa volta ammetto che avrei davvero voluto cambiare ma poi sono tornata sulle pagine del sito francese perché avevo bisogno delle varie polveri per i capelli che non trovavo altrove, questo ha reso quasi obbligatoria la mia scelta.
Un'altra cosa, leggo spesso che il sito è di difficile consultazione, anche in questo caso vado controcorrente perché io ci navigo che è una meraviglia, proprio perché volevo tentare con altri fornitori ho avuto modo di dare un'occhiata a molti altri siti sia italiani che stranieri e beh, io non ci capisco un tubo! Eccetto qualcuno che si salva egregiamente (Camelis o Bioessence ad esempio) altri li trovo veramente confusionari e male organizzati, spesso non si capisce quale quantitativo si acquista ed il prezzo proposto a cosa si riferisce, un'odissea andare a capire a quanto ammontino le spese di spedizione figurarsi trovare quando sono gratuite! Scusatemi ma io sono affezionata al mio Aroma-zone e non riesco ad acquistare altrove, pazienza se alcuni ingredienti non sono il top o se devo rinunciare all'ultimo ritrovato della "tecnologia" cosmetica, me ne farò una ragione!
Dopo aver parlato tanto ecco a voi i miei acquisti.

Acido citrico


Su questa sostanza c'è poco da dire. Ho voluto prenderlo per provare ad utilizzarlo al posto dell'ammorbidente, è la prima volta che lo acquisto quindi non so dire se possa essere valido o meno. Finora l'unica alternativa ecologica che ho provato è stato il percarbonato al posto della candeggina, sempre per il bucato in lavatrice, ed onestamente non l'ho riacquistato in quanto non ho riscontrato grossi risultati, metterlo o non metterlo mi pareva un po' la stessa cosa. Mi auguro che con questo vada meglio (le funzioni sono completamente diverse, lo so!).

Polveri per i capelli: Hennè brun grenat, Katam e polvere di Shikakai


Loro 3 sono il motivo principale del mio ultimo ordine su Aromazone. Sapete che come tinta per i capelli uso già l'henné da anni (provati solo Lush e Erbe di Janas), quello di Aroma non lo avevo mai usato ed ero curiosissima di provarlo, infatti aspettavo il pacco soprattutto per questi prodotti! Mi incuriosiva molto l'henné bruno, viste le foto sul web me ne sono innamorata, poi ho intenzione di scurire parecchio i miei capelli quindi ho deciso di prendere anche il Katam (che peraltro nella mia città pare essere diventato merce rara!). Infine mi ispirava moltissimo lo shikakai per lavare la mia chioma selvaggia. Ero indecisa tra questo e l'amla poi ho optato per lui perché a me interessava solo lavarmi con la polvere, per gli impacchi già devo fare due step con le due tinte, non avevo voglia di stare a perdere altro tempo anche per l'amla.
Ah.......l'hennè l'ho già provato! Non sono riuscita a resistere (anche perché la mia testolina si stava imbiancando come le montagne d'inverno e non potevo più aspettare!!!) ma per la review farò un post apposito, per ora vi dico solo che....ho gli occhi a cuoricino solo a parlarne!!!

Allantoina e Polvere di Bambù


Entrambi attivi presi per arricchire delle creme che ho intenzione di fare. L'allantoina vorrei inserirla in una crema viso per mio marito che ha problemi di dermatite, per la sua azione idratante e disarrossante.
La polvere di Bambù invece andrà in una crema viso per me dal momento che ha potere opacizzante (almeno così dicono, vi farò sapere).

Berlingot di: olio di Enotera, Olio di nocciolo di Albicocca, Burro di Sal e Burro di Kokum


Tutto preso sempre per la crema viso specifica per dermatite destinata al mio consorte. So che alla fine sia gli oli che i burri non hanno tutte queste proprietà che gli attribuiscono ma visto che tanto li si devono usare per formulare le nostre creme ho deciso di prendere quelli più indicati per pelli problematiche, inoltre il burro di Kokum e l'Olio di Enotera dovrebbero donare alla pelle una sensazione di "setosità" quindi vorrei provare ad inserirli anche nella crema per me (il burro di Kokum però pare essere leggermente comedogeno quindi ci andrò piano).

Idrolato di bambù ed Estratto di cetriolo


Ecco altri due ingredienti mai provati prima. Anche questi presi pensando alla crema viso che vorrei farmi date le loro potenziali virtù opacizzanti. A dire il vero si possono benissimo usare anche destinandoli ad altri tipi di pelle infatti l'idrolato è adatto anche alla pelle secca e sensibile o matura, l'estratto di cetriolo è altresì idratante e schiarente.

Mousse de Babassu (Babassuamidopropyl Betaine) e Sodium Lauroyl Sarcosinate


Pure in questo caso non ho molto da dire, questi sono due tra i quattro tensioattivi che uso abitualmente per i miei detergenti, come li termino li ricompro, mi ci trovo molto bene, sono delicati (utilizzati nel modo giusto equilibrandoli bene tra loro) e lavano. Il bagnoschiuma è stato uno dei prodotti che mi sono trovata a dovermi autoprodurre in un momento in cui, a causa della mia allergia, non ne trovavo nessuno che lavasse ma fosse delicato al tempo stesso, problema che ho risolto appunto utilizzando questi tensioattivi (insieme a Lauryl glucoside e Coco Glucoside&Glyceryl Oleate). Mi piacerebbe provare a cambiare, in particolare a causa del forte odore che viene fuori dal mix ma (specie a causa della betaina), come si suol dire: "squadra che vince non si cambia"!



Oli essenziali di:

  • Palmarosa : è l'unica sostanza di tutto il pacco da cui fuoriesce il profumo, evidentemente fortino! Profumo che io non conoscevo ma che mi pare già delizioso, mi ricorda molto l'odore della crema mani che sto usando in questo momento, profumata alla rosa. Io l'ho preso per la sua azione microbicida e fungicida;
  • Arancio dolce: io conosco solo l'arancia amara quindi non so questo come sia ma immagino che la maggior parte di voi lo conosca bene. Io l'ho preso solo per profumare le mie preparazioni!!!
  • Assoluta di Benzoino: altra novità per me che adocchiavo da parecchio tempo. Il suo profumo dicono essere dolce, vanigliato e balsamico (sono curiosa di capire cosa vuol dire...!) ed è una sostanza indicata per pelli affette da couperose, eczema e psoriasi essendo antibatterico oltre che addolcente, idratante e tonificante. E' uno degli "oli essenziali" maggiormente utilizzati come base per profumi intensi, dolci e speziati.
Bisabololo vegetale

Attivo che ho già usato in passato e che mi è sembrato davvero efficace. Lo avevo inserito in una specie di cold cream dopo sole che effettivamente leniva la pelle arrossata, in particolare il viso di mio marito ne ha tratto grandi benefici sulle zone arrossate e irritate. Ho ricreato la stessa crema senza il bisabololo perché lo avevo terminato ma non è stata altrettanto efficace, idratante e nutriente sì ma lenitiva no. Oltre ad essere lenitivo pare essere antinfiammatorio (confermo), cicatrizzante, antimicotico e battericida.

Estratto aromatico di nocciolo di ciliegia

Questo non ho resistito e l'ho già usato! Avevo assolutamente necessità di farmi il burro per le labbra ma ho appositamente atteso l'arrivo del pacco per mettermi al lavoro proprio perché volevo aromatizzarlo con questo estratto. Prima di sceglierlo mi sono letta e riletta tutte le recensioni possibili trovate sul web perché le fragranze che già ho non mi piacciono granché, pur di evitare un altro flop ne avrei fatto direttamente a meno! Alla fine, dopo una lunga indecisione, ho optato per questo estratto e stavolta credo di aver fatto bene! A me il suo profumo piace molto, me lo mangerei! Ricorda effettivamente un po' gli sciroppi per la tosse dei bambini ma a me anche quell'odore piace! Sa di ciliegia ma piuttosto zuccheroso, è un profumo che vedo bene sia appunto in un burro-labbra che in un docciaschiuma. Peccato solo che alla fine renda poco, io non ho esagerato con le gocce ma certo non si sente quasi niente, la prossima volta proverò ad abbondare.

Flacone a pompetta (e tappino per il flacone del bagnodoccia)


Ed eccoci sul fondo della scatola.
In genere cerco di riciclare le confezioni usate di creme e detergenti ma facendosi i cosmetici da soli capita anche che alla fine girino sempre gli stessi flaconi ed ogni tanto ci sia bisogno di prenderne di nuovi! Quello che ho scelto io è un semplice flacone di plastica trasparente (indispensabile per controllare che tutto proceda per il meglio) con il dosatore a pompetta, leggermente più professionale dei classici vasetti che uso di solito.

Ce l'ho fatta, vi ho mostrato tutto!
Concludo solo dicendovi che le pochissime informazioni date sulle varie sostanze sono per lo più quelle date sul sito di Aroma-zone, se avete bisogno di informazioni più tecniche provate a chiedere qui sotto oppure andate direttamente sui forum e blog che trattano questi argomenti: Promiseland, Calderone Alchemico, Angolo di Lola, ecc.

Grazie a tutti/e e.......buoni spignatti!!!!!!